Skip to content Skip to footer

Città più intelligenti e sostenibili con il programma X2.0

È aperta fino all’11 dicembre la call per partecipare al programma di accelerazione dedicato alle smart cities e alla sostenibilità urbana. In palio premi in voucher e servizi per 30mila euro.

 

di Roberto Antiseri

 

Chiuderà l’11 dicembre il bando per partecipare a X2.0 – Driving Deep Tech Growth, il programma di accelerazione sul tema “Smart Cities & Sustainability” giunto alla quinta edizione. Si tratta di un percorso di accompagnamento d’impresa della durata di cinque mesi destinato a startup focalizzate sui settori della sostenibilità e delle città intelligenti che permetterà di usufruire di aiuti economici e di una serie di servizi in grado di garantire crescita, impatto a lungo termine e connessioni transfrontaliere.

Le aree di interesse del bando X2.0

Il programma di accelerazione si concentra sulle smart cities e si rivolge a startup deeptech innovative e orientate a sfruttare la tecnologia più recente o le scoperte scientifiche per migliorare la qualità della vita dei residenti e degli ambienti urbani, promuovendo al contempo pratiche e stili di vita sostenibili.

Il focus di interesse della call riguarda una vasta gamma di aree interconnesse tra loro come la mobilità urbana e i trasporti puliti, la pianificazione e lo sviluppo urbano, la sicurezza pubblica, l’efficienza energetica, l’economia circolare, l’efficienza delle risorse, la qualità dell’acqua e dell’aria, la gestione dei rifiuti, la mitigazione dei cambiamenti climatici, il monitoraggio ambientale, la resilienza delle città e la loro preparazione alle catastrofi.

I benefit del programma

Le startup selezionate parteciperanno a un programma di accompagnamento di cinque mesi che permetterà di beneficiare di voucher per la crescita e per servizi fondati su necessità specifiche, del valore massimo di 20mila euro. Verrà inoltre garantito un mentoring con esperti nel settore per un valore minimo di 5mila euro e l’accesso a eventi, mostre e fiere orientati alle startup e agli investitori per un importo di di 5mila euro.

Gli altri vantaggi del programma riguardano il matchmaking con aziendale e realtà di procurement, l’assistenza per la raccolta fondi, un ecosistema di protezione che permetterà di avere una panoramica dei finanziamenti Ue personalizzati e degli appalti pubblici disponibili, la promozione dei talenti e delle opportunità di lavoro e infine la visibilità della startup all’interno del network di X2.0.

I requisiti del deep tech

Possono candidarsi al bando le startup e le aziende fino a 499 dipendenti che si configurino come nuove imprese, stabilite nei Paesi membri Ue e associati a Horizon Europe. Requisiti minimi per partecipare sono l’appartenenza alla categoria delle startup deep tech, ovvero quelle imprese il cui modello di business si basa sull’innovazione high tech nel campo dell’ingegneria o su significativi progressi scientifici.

Le startup verranno valutate in base ai determinati criteri che permetteranno di assegnare punteggi specifici al potenziale economico e commerciale del progetto (25%), alla sua eccellenza (30%), al suo impatto (30%), alla motivazione (5%) e a un focus speciale comprendente la presenza di donne imprenditrici e di team provenienti da Paesi in espansione (10%).

Ciascuna startup selezionata sarà vagliata da esperti di venture capital e di innovazione e, sulla base delle loro intuizioni, verranno proposti percorsi personalizzati e l’accompagnamento di esperti del settore e di servizi specifici.

Il programma e i suoi mentors

All’inizio del programma di crescita, i mentori esperti lavoreranno con le startup per impostare Kpi specifici, cioè indicatori chiave di prestazione, per ogni singola startup durante la durata del programma. Dopo aver impostato i Kpi, le attività di tutoraggio si concentreranno sull’aiutare le startup a massimizzare il valore offerto dal programma e a raggiungere notevoli progressi. Inoltre, durante il processo di candidatura, le startup possono proporre un noto esperto di impatto con cui vogliono lavorare e su cui spendere il loro voucher per l’innovazione, previa approvazione da parte del Consorzio X2.0 durante il periodo di valutazione dei bisogni che avviene dopo la selezione delle startup. La valutazione delle proposte avverrà tra il 12 dicembre 2023 e il 12 gennaio 2024, mentre il programma di accelerazione inizierà il 15 gennaio per concludersi il 15 luglio 2024.

Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è l’11 dicembre, entro le ore 17:00, tramite la piattaforma F6s. Per maggiori informazioni sulla call, sui documenti da presentare e sulle Faq, consultare il sito dedicato.

 

 

 

 

 

 

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni