Skip to content Skip to footer

Al via Women in Action, l’acceleratore al femminile

Il programma di accelerazione fornirà alle startup più innovative un sostegno economico e tutti gli strumenti utili ad avviare un business di successo. Chiusura domande l’8 febbraio.

 

di Roberto Antiseri

 

In Italia le startup guidate da donne sono pochissime e generalmente non ricevono finanziamenti sufficienti per partire e sopravvivere. Il fenomeno è tuttavia diffuso un po’ dappertutto, se si pensa che in Europa le startup guidate da una donna rappresentano soltanto il 15% del totale, mentre il 98% di finanziamenti del venture capital a livello globale è destinato a startup guidate da uomini. Per contrastare questo processo di gender gap che riguarda l’imprenditoria femminile è nato Women in Action, il programma di accelerazione di promosso da LifeGate Way e dalla società di investimenti e di consulenza Ventive.

Che cos’è LifeGate Way

L’acceleratore di impresa Women in Action è espressamente dedicato alle startup innovative create da founder donne ed è stato promosso all’interno dell’ecosistema LifeGate Way, il polo di open innovation del gruppo LifeGate che supporta e mette in contatto centinaia di startup sostenibili. Il programma sosterrà le startup femminili a più alto potenziale attraverso un aiuto economico e una serie di servizi e privilegi riservati alla community di imprese del proprio ecosistema. Il programma Women in Action può vantare una rete estesa di sponsor piuttosto importanti come Archiva Group, Barilla, Innovation team di PwC Italia e Uno Quattro Studio legale. Hanno invece aderito al programma di accelerazione in qualità di partner Riso Gallo, Design Tech, Carter & Benson, Step Tech, Cookies, Qonto, SheTech, Women of Change Italia, OVHcloud, Underdogs, GS Loft, Hi-Interiors, Huware, Generas Corporate.

A chi si rivolge la call

Il bando per la selezione di startup a guida femminile si rivolge a team di neoimprenditrici già costituiti o in fase di costituzione, a team di studentesse o staff di studenti a prevalenza femminile, e a startup costituite da founder donne o con una compagine sociale a maggioranza femminile. Alle selezionate verrà offerto un percorso di sviluppo completo, dall’idea all’ingresso sul mercato. Il programma è espressamente dedicato a donne di qualsiasi età ed esperienza, l’unico requisito richiesto è quello di occuparsi di prodotti o servizi innovativi che mettano al centro la sostenibilità. Il percorso formativo vedrà la partecipazione di docenti e trainer esperti, ma anche attività di mentorship per la crescita e la focalizzazione del ruolo e delle competenze di imprenditrici.

Gli obiettivi dell’iniziativa

Women in Action ha l’obiettivo di supportare l’incremento e lo sviluppo dell’impresa innovativa al femminile nell’ambito della sostenibilità ambientale, sociale e individuale. Oltre all’avvio di imprese “rosa” orientate alla sostenibilità, l’intento del programma è quello di supportare lo sviluppo professionale e personale delle partecipanti e favorire il networking tra loro per facilitare la nascita di sinergie virtuose. Gli obiettivi di cui si prenderà cura il programma sono anche quelli individuati dalle imprenditrici insieme alle modalità della loro realizzazione, che sono peraltro contenute in molta parte delle domande espresse nel form di iscrizione alla call, dove le startup candidate dovranno indicare una pitch presentation in Pdf o Ppt e rispondere ad alcuni quesiti riguardanti la scalabilità della soluzione presentata, i tratti distintivi rispetto alla concorrenza, i target che si intende colpire, la composizione e le competenze del proprio team, oltre alla suddivisione della equity tra i singoli membri della startup.

Le tempistiche del programma di accelerazione

Il programma è strutturato in singole fasi. Dopo la chiusura delle candidature ai primi di febbraio, ci sarà il primo processo di selezione delle domande, previsto per il mese di marzo, e il successivo avvio del programma di accelerazione della durata di tre mesi, che si concluderà a giugno con l’organizzazione di un demo day finale. Nella prima fase una giuria qualificata sceglierà, tra tutte le candidature, una rosa di 16 progetti che parteciperanno a un’ulteriore selezione all’interno del Women in Action Day, presentazione dalla quale emergeranno le 5 realtà beneficiarie del programma di accelerazione. I cinque vincitori finali saranno rappresentati da tre startup già esistenti, il migliore team di studentesse e il migliore team di neoimprenditrici. I successivi tre mesi durante i quali si articolerà il programma di accelerazione avranno come fine ultimo quello di accompagnare le imprenditrici nella crescita sostenibile della propria impresa aiutandole a perfezionare il business model e allenando le soft skills necessarie per emergere sul mercato.

Modalità di partecipazione e chiusura call

Per candidare la propria startup o idea imprenditoriale occorre presentare tutta la documentazione necessaria attraverso la piattaforma di iscrizione compilando tutte le voci richieste. Il temine ultimo per partecipare è l’8 febbraio. Per maggiori informazioni consultare la pagina dedicata al bando.

 

 

 

 

 

 

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni