Skip to content Skip to footer

Un Veicolo per accelerare l’innovazione tecnologica

Bando vEIColo

Il bando contribuisce a trasformare i risultati della ricerca scientifica in progetti concreti accompagnandoli verso il mercato. Prima scadenza l’8 febbraio.

 

di Edmondo Giroud

 

Il mondo della ricerca in Italia è poco sostenuto e si posiziona ben al di sotto della media europea per quanto riguarda le risorse investite. Per colmare questo gap è nato Veicolo, il bando promosso dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, dalla Fondazione Cariplo e dalla Fondazione Cdp, che ha l’obiettivo di valorizzare la partecipazione alle call europee promosse dallo European Innovation Council e incrementare la capacità di attrazione di fondi da parte di atenei ed enti di ricerca pubblici e privati italiani.

Il bando rientra nel programma quadro settennale di Horizon Europe, che ha visto la luce nel 2021 estendendosi fino al 2027 e ha il compito di accompagnare il “viaggio dal laboratorio al mercato” attraverso tre diversi programmi di finanziamento. L’obiettivo è incoraggiare la cooperazione europea tra ricerca e industria e a sostenere lo sviluppo di innovazioni tecnologiche capaci di creare nuove soluzioni.

Le due linee di intervento

Il bando si rivolge ai team di ricercatori degli atenei italiani e degli enti pubblici e privati non profit che svolgono attività di ricerca, e definisce due distinte linee di intervento: la prima prevede il riconoscimento di un finanziamento a progetti che abbiano ottenuto una valutazione sopra-soglia in seguito a una candidatura recente ai programmi di finanziamento Eic Pathfinder o Eic Transition ma che non siano stati finanziati a causa dell’insufficienza di fondi disponibili. La seconda riguarda invece l’opportunità di finanziamento di progetti di ricerca nuovi e ad alto potenziale di trasferimento tecnologico incoraggiando l’adesione ai due programmi sopra menzionati.

I vincitori del primo gruppo beneficeranno di fondi fino a 40mila euro per il consolidamento dell’attività di ricerca, oltre a partecipare a un percorso di coaching e accompagnamento, fino a un massimo di 50 ore, da parte di consulenti di innovazione e di trasferimento tecnologico, finalizzato alla preparazione della proposta da presentare a una call dello European Innovation Council. I vincitori potranno utilizzare le ore di consulenza a loro dedicate entro il 30 giugno 2025 e dovranno ripresentare la propria proposta progettuale alla call europea entro il 31 dicembre 2025.

Il secondo gruppo di beneficiari parteciperà invece a un’attività formativa per la preparazione di una candidatura a una prossima call dello Eic in modalità webinar e a un percorso di coaching e di accompagnamento, fino a un massimo di 75 ore, per la definizione del proposal da presentare a una prossima call dello Eic con i consulenti internazionali esperti di innovazione e di trasferimento tecnologico selezionati dalle tre fondazioni. I vincitori potranno utilizzare le ore di consulenza a loro disposizione entro il 30 giugno 2025 e dovranno presentare la propria proposta progettuale alla call europea entro il 30 giugno 2026.

Premi a disposizione e dotazione finanziaria

Il budget a disposizione ammonta a 1.430.000 euro e sarà assegnato mediante concessione di contributi e servizi di formazione, coaching e accompagnamento. Al termine del processo di valutazione, sarà definita una graduatoria di merito per ciascuna delle due linee che premierà 20 progetti per la linea 1, di cui almeno 3 presentati da università o enti di ricerca con sede operativa nel Sud Italia, e 20 progetti per la linea 2, di cui almeno 5 presentati da università o enti di ricerca con sede operativa nel Sud Italia.

Gli enti selezionati per la linea 1 riceveranno un contributo fino a un massimo di 40mila euro e beneficeranno di un servizio di coaching e di accompagnamento, fino a un massimo di 50 ore. Gli enti selezionati per la linea 2 beneficeranno di un’attività formativa e un servizio di coaching e di accompagnamento, fino a un massimo di 75 ore.

Come presentare la domanda

Le candidature dovranno essere trasmesse attraverso la procedura online accessibile dalla homepage del sito della Fondazione Compagnia di San Paolo avendo cura di selezionare il modulo corretto nella sezione “Elenco bandi e richieste. Le scadenze per la presentazione delle domande sono differenziate per line di intervento: per la linea, 1 entro e non oltre le ore 13:00 dell’8 febbraio.

Per quanto riguarda la linea 2, le scadenze sono due: entro e non oltre le ore 13:00 del 28 marzo per i progetti che intendono candidarsi per una call Eic Pathfinder Challenges o Eic Transition 2024; ed entro e non oltre le ore 13:00 del 30 maggio per i progetti che intendono candidarsi per una call Eic Pathfinder Open 2025.

Per avere maggiori informazioni e per conoscere i criteri di selezione dei progetti, è possibile contattare le fondazioni scrivendo a missionericerca@compagniadisanpaolo.it specificando nell’oggetto “Bando Veicolo”. Per informazioni e chiarimenti di carattere tecnico sulla procedura di compilazione dei format, è possibile rivolgersi ad assistenzarol@compagniadisanpaolo.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

Crowdfunding e Terzo settore? Si può fare!
Parlare di crowdfunding nel mondo del Terzo settore può sembrare strano e, soprattutto, fuori luogo. Accade perché solitamente il termine…
Neet: quando il talento incontra l’opportunità
La call “Vivere il talento” lanciata da Fondazione Tim creerà nuove opportunità per l'orientamento dei giovani esclusi dal sistema educativo.…
formazione
Ancora più risorse nel Bonus formazione 4.0
Con il “decreto Aiuti” aumentano le aliquote per il Bonus formazione 4.0. Un aiuto in più per le imprese che…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: