Skip to content Skip to footer

Torna Fri-Tur: un’occasione di ammodernamento imperdibile per le strutture turistiche

Previsto dal Pnrr, torna anche nel 2024 la misura agevolativa che finanzia  l’adeguamento e la digitalizzazione delle strutture ricettive medio-grandi.

di Redazione

Il Ministero del Turismo promuove una misura agevolativa, gestita da Invitalia, che introduce un nuovo incentivo rivolto alle aziende del settore turistico per favorire la loro trasformazione in termini di sostenibilità e digitalizzazione. Questo incentivo, denominato Fri-Tur (Fondo Rotativo Imprese per il Sostegno alle Imprese e gli Investimenti di Sviluppo nel Turismo), ha l’obiettivo di promuovere l’adozione di tecnologie digitali e pratiche sostenibili. Grazie a questo supporto, le imprese turistiche potranno migliorare la loro competitività, tenersi aggiornate con le ultime innovazioni tecnologiche, elevare la qualità dei servizi offerti e potenziare le strutture di accoglienza.

Investimenti a partire da 500 mila Euro

L’agevolazione è destinata a un’ampia gamma di strutture turistiche, tra cui hotel, agriturismi, strutture ricettive all’aperto, aziende del settore turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici e parchi tematici, compresi quelli acquatici e faunistici. L’incentivo è riservato a investimenti di entità che vanno dai 500mila ai 10 milioni di euro, con un’attenzione particolare agli interventi di riqualificazione energetica e antisismica, alla rimozione delle barriere architettoniche e ad altri progetti che possono migliorare la competitività delle imprese e favorire il raggiungimento di nuovi standard di qualità a livello internazionale. La misura supporta quindi interventi come la riqualificazione energetica, la messa in sicurezza antisismica, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la manutenzione straordinaria, il restauro e il risanamento conservativo, la ristrutturazione edilizia e l’installazione di strutture leggere. Inoltre, tra i progetti ammissibili rientrano anche la realizzazione di piscine termali (limitata agli stabilimenti termali), la digitalizzazione e l’acquisto o il rinnovo degli arredi.

Due forme di incentivo

Sono previste due forme di incentivo:

  • contributo diretto alla spesa: concesso sulla base degli importi ammissibili delle spese, tenuto conto delle percentuali massime sulla base della dimensione dell’impresa e della localizzazione dell’investimento, coerentemente con i target di attuazione previsti dal PNRR. Percentuale massima: 35% dei costi e delle spese ammissibili.
  • finanziamento agevolato: concesso da Cassa Depositi e Prestiti ad un tasso nominale annuo pari allo 0,5%, con una durata compresa tra 4 e 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni, a partire dalla data di sottoscrizione del contratto di finanziamento

Al finanziamento agevolato deve essere abbinato un finanziamento bancario a tasso di mercato di pari importo e durata. Gli incentivi – cioè la somma del finanziamento agevolato e il contributo diretto alla spesa – sono riconosciuti nel rispetto dei limiti previsti dal GBER.

I requisiti per accedere all’agevolazione

Al momento della presentazione della domanda, le imprese devono possedere alcuni requisititi minimi: essere regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese; gestire un’attività ricettiva o di servizio turistico in immobili o aree di proprietà di terzi o essere proprietari degli immobili presso cui è esercitata l’attività che è oggetto dell’intervento, avere una stabile organizzazione di impresa sul territorio nazionale; non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento; essere in regola con le disposizioni in materia di normativa edilizia, urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni, della salvaguardia dell’ambiente e con gli obblighi contributivi; essere in regime di contabilità ordinaria; essere in possesso di una positiva valutazione del merito di credito da parte di una banca finanziatrice.

I termini

La domanda può essere presentata dalle ore 12:00 del 1° luglio 2024 alle ore 12:00 del 31 luglio 2024.

I programmi di investimento devono essere avviati entro e non oltre 3 mesi dalla data di stipula del Contratto di finanziamento e conclusi entro il 31/12/2025, nel pieno rispetto del principio di “non arrecare un danno significativo” (DNSH).

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

European Innovation Competition
L’Europa lancia la sua sfida alla povertà energetica
Il concorso European Social Innovation Competition sosterrà tre progetti socialmente impattanti per un'Europa più inclusiva e sostenibile. Scadenza per la…
Città più intelligenti e sostenibili con il programma X2.0
È aperta fino all’11 dicembre la call per partecipare al programma di accelerazione dedicato alle smart cities e alla sostenibilità…
Living Lab
Riparte il Creative Living Lab
Giunto alla quarta edizione, il bando pubblico per la promozione dei luoghi da rigenerare offre un finanziamento fino al 100%…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: