Skip to content Skip to footer

Le giovani imprese appenniniche scelgono ReStartApp

C’è tempo fino al 24 aprile per candidarsi al programma di accelerazione per le giovani imprese che operano nelle filiere tipiche dell’economia appenninica italiana.

 

di Franco Genovese

 

Nato dall’impegno della Fondazione Edoardo Garrone per il rilancio e la rivitalizzazione della montagna italiana, il campus di incubazione e accelerazione ReStartApp prevede di accompagnare dieci giovani aspiranti imprenditori under 40 che vogliono avviare un’attività nelle filiere produttive tipiche dell’economia appenninica, ossia agricoltura, allevamento, gestione forestale, agroalimentare, artigianato, turismo e cultura, manifattura e servizi, innovazione sociale. Il bando per partecipare al campus scade il 24 aprile ed è realizzato in collaborazione con Fondazione Snam.

Il Progetto Appennino

Il programma di accelerazione ReStartApp fa parte di un più ampio progetto di Fondazione Edoardo Garrone, denominato Progetto Appennino, che si propone di sostenere la nascita di nuove imprese, il consolidamento delle imprese esistenti e il coinvolgimento di quelle dimensioni vitali e uniche presenti nei singoli territori. Il progetto prevede ogni anno l’individuazione sul territorio appenninico di un comprensorio idoneo a ospitare la realizzazione dei tre format di attività a sostegno del rilancio dell’economia delle cosiddette “terre alte”. Le tre attività sono appunto il campus ReStartApp, una serie di percorsi di accelerazione per imprese locali chiamati “Vitamine in Azienda” e alcuni laboratori per imprese chiamati “Imprese in Rete”. Per l’edizione 2024 del progetto è stato scelto il comprensorio dell’Appennino abruzzese.

A chi si rivolge

Il campus ReStartApp è rivolto a cittadini italiani e stranieri residenti in Italia con buona conoscenza della lingua italiana e di età inferiore ai 40 anni. I candidati devono essere in possesso di un’idea di impresa oppure titolari o soci di una rete d’imprese o di un’impresa avviata da non più di 18 mesi che abbia tra i suoi scopi principali la valorizzazione o lo sfruttamento produttivo e sostenibile del territorio appenninico italiano. Le idee di impresa devono riguardare, anche in forma di rete, attività da svolgere in ambito appenninico nei quattro macrosettori del turismo, artigianato e cultura, in quello dell’agricoltura, allevamento, agroalimentare e gestione forestale, in quello della manifattura e terziario, e infine in quello dell’innovazione sociale. Ogni candidato potrà presentare una sola domanda di partecipazione.

I criteri di valutazione

Sarà selezionato un massimo di 10 partecipanti che, oltre ai requisiti di ammissibilità sopra menzionati, siano in grado di valorizzare e rivitalizzare il contesto appenninico italiano dal punto di vista economico, sociale, ambientale, occupazionale e culturale, oltre ad accrescere il livello di innovazione dell’idea di impresa in termini di modello di business o di processo produttivo in relazione alle esigenze del mercato. Tra i criteri di valutazione avranno grande rilevanza la fattibilità tecnica dell’idea di impresa, la sua sostenibilità economica nel medio periodo, la sostenibilità ambientale e sociale nel medio e lungo periodo, le effettive potenzialità di crescita del mercato di riferimento e la scalabilità e replicabilità del modello di business in altri territori. I candidati che avranno superato tale valutazione saranno convocati per un successivo colloquio motivazionale.

L’offerta formativa

Il programma di accelerazione di ReStartApp offre un piano didattico sviluppato da un team qualificato di docenti e testimonial di spicco, suddiviso in 10 settimane (8 in presenza e 2 da remoto) e articolato in 300 ore di formazione in aula, laboratorio di creazione e sviluppo d’impresa, esperienze in azienda, testimonianze e casi di successo, per adattarsi al meglio alle idee d’impresa dei partecipanti. L’edizione 2024 di ReStartApp si svolgerà a L’Aquila dal 1° luglio al 4 ottobre e prevede l’alloggio gratuito, consulenza per un anno, attività di networking e premi per un totale di 60mila euro per dare vita ai migliori progetti. L’edizione 2024 di ReStratApp è il frutto di un partenariato territoriale composto da Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, Avanzi Spa SB, Appennini for All e Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Avezzano.

Come candidarsi

Per presentare la propria candidatura è necessario compilare in lingua italiana il modulo online presente nella pagina dedicata del sito della Fondazione Edoardo Garrone sezione “Bandi”. La domanda dovrà essere compilata e inviata entro le ore 13.00 del 24 aprile.

Per maggiori informazioni consultare il bando ufficiale di ReStartApp 2024.

 

 

 

 

 

 

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni