Skip to content Skip to footer

Il Terzo settore cresce e convince

Terzo settore Istat

Gli ultimi dati Istat mostrano una crescita degli enti non profit. Sono sempre più numerose le Regioni e le fondazioni private che investono credibilità e risorse per sostenere le loro attività. Soprattutto al Sud.

 

di Andrea Ballocchi

 

Il Terzo settore continua a crescere. Lo certifica l’Istat, che ha presentato gli ultimi dati disponibili (2020) segnalando come la pandemia non abbia frenato lo sviluppo delle istituzioni non profit. A livello numerico sono oggi 363.499 (+0,2%) e impiegano in tutto 870.183 dipendenti, crescendo più al Sud (1,7%) e nelle Isole (+0,6%). Mentre la Regione che presenta l’incremento maggiore è la Campania (+4,5%).

Statistiche a parte, vanno segnalati i diversi provvedimenti presi dalle Regioni e da fondazioni private. Una per tutti, a quest’ultimo proposito, è l’iniziativa della Fondazione Otb di Renzo Rosso che ha avviato un doppio bando che mette a disposizione 300mila euro per sostenere lo sviluppo di empori solidali in Italia e progetti per l’empowerment femminile e giovanile (scadenza 26 gennaio 2023).

Il bando aperto dalla Regione Sicilia

Partiamo dal bando aperto a dicembre dalla Regione Sicilia che stanzia 4 milioni di euro per sostenere gli investimenti nelle strutture di servizi socioeducativi per la prima infanzia. Il dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali ha approvato l’Avviso pubblico rivolto agli enti del Terzo settore no profit. “Si tratta di somme derivanti dalla quota residuale delle risorse trasferite dal Fondo nazionale per le Politiche della famiglia”, fa sapere l’amministrazione regionale che motiva l’avvio del bando: incrementare la percentuale di bambini e bambine da 0 a 3 anni che usufruiscono dei servizi di prima infanzia, promuovendo così l’integrazione tra soggetti non profit e amministrazioni locali.

La Puglia interviene sulla Terza età

Favorire l’invecchiamento attivo mediante la riduzione del digital divide nella popolazione anziana è invece l’obiettivo alla base della sottoscrizione delle convenzioni (venti protocolli d’intesa) firmati dalla Regione Puglia con gli enti del Terzo settore. L’avviso prevede una dotazione finanziaria di 100mila euro, rientra tra le iniziative previste dalla legge regionale dedicata alla Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo e della buona salute. L’attività formativa prevede una serie di corsi gratuiti per gli anziani che vorranno partecipare ed è finalizzata alla riduzione del divario digitale generazionale così da favorire l’accesso diretto alle tecnologie nonché lo sviluppo di abilità pratiche per l’accesso autonomo ai principali siti istituzionali della Regione Puglia, in particolare, al Portale Puglia Salute. Ciascun soggetto può contare su un contributo regionale massimo non superiore a 5mila euro, ha potuto candidare un solo progetto che dovrà essere completato entro il 30 giugno 2023.

Focus sulle patologie oncologiche in Lombardia

La Giunta regionale della Lombardia ha approvato una delibera che promuove interventi di supporto e sostegno alle famiglie con minori affetti da patologie oncologiche. Per ogni progetto è concesso fino a un massimo del 80% del costo complessivo del progetto e comunque non superiore a 25mila euro. Il sostegno, spiega la Regione in una nota, “avviene attraverso la valorizzazione di progettualità presentate da enti del terzo settore, iscritti all’anagrafe delle Onlus o enti privati non profit che, in raccordo con le Asst, Irccs o strutture private accreditate presenti sul territorio di Regione Lombardia, svolgono attività di accoglienza, aiuto concreto e alloggiativo, assistenza sociale, supporto ai bisogni educativi, psicologici, ricreativo-ludici dei minori e delle famiglie”.

Le iniziative private: finanziamenti in Lombardia

Sempre in Lombardia, invece, è stata estesa a sette anni la durata massima dei finanziamenti agevolati previsti dall’iniziativa Sostegno al Terzo settore, alla quale gli enti del Terzo settore potranno accedere entro il 30 giugno 2023. L’innovativa operazione finanziaria consente di erogare 30 milioni di euro di finanziamenti, sulla base di un articolato sistema di garanzie e fondi di copertura volto a supportare l’accesso al credito degli enti attivi in Lombardia e nelle province piemontesi di Novara e del Verbano Cusio Ossola. L’iniziativa è promossa da Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, CsvNet Lombardia, Fondazione Onc, Cooperfidi Italia, Fondazione Peppino Vismara e Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore.

Contrasto alla povertà e un corso di perfezionamento alla Luiss

Sono nove i progetti selezionati al bando Realizziamo il cambiamento con il Sud avviato da Fondazione Con il Sud, ActionAid International Italia Onlus e la Fondazione “Realizza il Cambiamento” per contribuire con azioni sistematiche e interventi di contrasto alla povertà e promozione dei diritti dei più fragili in Campania, Puglia e Sicilia. Il bando, dall’ammontare complessivo di circa 500mila euro, si rivolgeva alle organizzazioni del Terzo settore impegnate nel migliorare l’accesso ai diritti umani e civili delle persone, nel prevenire e contrastare la violenza di genere, nel favorire l’empowerment o attive sul welfare di comunità.

In materia di formazione si segnala, infine, l’iniziativa della Luiss School of Law, che ha presentato di recente la nuova edizione del Corso di perfezionamento sul Terzo settore integrato nel programma formazione su sostenibilità, imprese e mercati. Le iniziative sono indirizzate a manager, operatori, consulenti del terzo settore e ai professionisti di impresa nei settori profit: si svolgeranno con la formula Executive che prevede lezioni concentrate nel fine settimana, avvalendosi di un approccio multidisciplinare, esperienziale e interattivo.

 

 

 

 

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

Tutto può rinascere dall’Ibridazione
È aperto fino al 22 agosto l’invito a partecipare ai gruppi di lavoro online di “Ibridazione - nuove politiche per…
Pnrr e Terzo settore, una partita aperta
Approcciarsi al Pnrr dal punto di vista del Terzo settore può risultare un’operazione tutt’altro che di facile lettura. L’impostazione generale…
Giancarlo Giorgetti
Dal Mise 678 milioni per le Pmi innovative
Per chi sta realizzando progetti legati alle tecnologie 4.0, all’economia circolare e al risparmio energetico ci sarà la possibilità di…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: