Skip to content Skip to footer

ESMA pubblica le Linee Guida per i Fondi ESG: obiettivo trasparenza e tutela degli investitori

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha annunciato nei giorni scorsi la pubblicazione del suo rapporto finale contenente le ‘Linee Guida’ sui nomi dei fondi che incorporano termini ESG (Ambientale, Sociale, Governance) o legati alla sostenibilità.

di Redazione

Questo annuncio segue la dichiarazione pubblica rilasciata il 14 dicembre 2023, e segna un passo significativo nel garantire la chiarezza e la coerenza nel settore degli investimenti sostenibili. Le ‘Linee Guida’ sono state elaborate con l’obiettivo primario di proteggere gli investitori da dichiarazioni di sostenibilità infondate o esagerate nei nomi dei fondi, oltre a fornire ai gestori patrimoniali criteri trasparenti e misurabili per valutare l’appropriato utilizzo dei termini ESG.

Soddisfare le caratteristiche

Secondo quanto stabilito, almeno l’80% degli investimenti dei fondi che utilizzano tali termini deve soddisfare caratteristiche ambientali, sociali o di investimento sostenibile. Un punto chiave delle ‘Linee Guida’ riguarda l’adozione di criteri di esclusione per i diversi termini utilizzati nei nomi dei fondi. Ad esempio, i termini legati all’Ambiente, all’Impatto e alla Sostenibilità saranno soggetti alle normative applicabili ai ‘Paris-aligned Benchmarks’ (PAB), mentre i termini associati alla Transizione, al Sociale e alla Governance saranno sottoposti alle regole dei ‘Climate Transition Benchmarks’ (CTB).

Le date

Per i fondi che combinano più termini o designano un indice come benchmark di riferimento, le ‘Linee Guida’ specificano ulteriori criteri da seguire. La pubblicazione finale delle ‘Linee Guida’ include anche una sintesi delle risposte ricevute durante il periodo di consultazione dell’ESMA e un chiarimento sull’approccio adottato per rispondere ai commenti ricevuti.

Per quanto riguarda i prossimi passi, le ‘Linee Guida’ saranno tradotte in tutte le lingue dell’Unione Europea e pubblicate sul sito web dell’ESMA. Saranno vincolanti tre mesi dopo questa pubblicazione. Le autorità competenti avranno due mesi dalla pubblicazione per notificare all’ESMA la loro conformità alle ‘Linee Guida’, la volontà di conformarsi in futuro, o il loro rifiuto di attenersi ad esse.

La nuova sfida

Per i fondi esistenti prima della pubblicazione delle ‘Linee Guida’, è stato stabilito un periodo transitorio di sei mesi dalla data di presentazione della domanda. I nuovi fondi, invece, dovranno immediatamente adeguarsi alle nuove ‘Linee Guida’.
Con questo importante intervento regolatorio, l’ESMA mira a promuovere la trasparenza, l’integrità e la fiducia nel mercato degli investimenti sostenibili, fornendo agli investitori uno strumento prezioso per valutare e confrontare le opzioni di investimento ESG.

Per leggere integralmente il Rapporto finale sulle ‘Linee guida’ sui nomi dei fondi che utilizzano termini ESG o legati alla sostenibilità

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

Combattere a fondo la povertà educativa minorile
Al via la terza edizione del bando di Con i Bambini per le iniziative di contrasto alla povertà educativa. Scadenza…
Dalla parte delle donne Afghane
In seguito alla situazione politica dell’Afghanistan, che ha generato disastrose conseguenze nella condizione femminile, abbiamo parlato con Gabriella Gagliardo, presidente…
Rapporto Istat sulla povertà: un disastro annunciato
Il report annuale è passato pressoché inosservato agli occhi del grande pubblico, complice la partita della nazionale di calcio e…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: