Skip to content Skip to footer

Empowering Women Agrifood: un’opportunità per le imprenditrici dell’agroalimentare italiano

Riparte per il terzo anno consecutivo EWA – Empowering Women in Agrifood, un programma di imprenditoria femminile lanciata in Italia da EIT Food in collaborazione con Future Food Institute, Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia nonché organo dell’Unione Europea.

La terza edizione sarà realizzata contemporaneamente in dodici paesi europei, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Italia, Lettonia, Lituania, Portogallo, Spagna, Turchia e Ucraina, con l’obiettivo di contribuire negli Stati coinvolti a ridurre il divario occupazionale di genere attraverso il sostegno alla nascita di nuove imprese guidate da donne evidenziando così le potenzialità dell’imprenditoria nel rilancio delle politiche di sviluppo occupazionale e economico.

A chi si rivolge

120 saranno le aspiranti imprenditrici dei dodici paesi coinvolti che verranno selezionate in base al progetto di impresa nel settore dell’agrifood.  In questa edizione saranno ammesse al programma non solo start up ma anche aziende strutturate con un’idea imprenditoriale solida avviata da non oltre 3 anni (quali ad esempio: idee/progetti di evoluzione dell’azienda già avviata da oltre tre anni; spin off; nuovi progetti interni all’azienda in fase di ideazione, lancio o avviamento); oppure una società / startup già avviata di cui la donna sia manager, parte della direzione, del Consiglio di amministrazione, o fondatrice. Infine, per l’ammissibilità tra i requisiti è richiesto che l’impresa non abbia già ricevuto più di 60,000€ da fondi pubblici e privati.

I premi previsti

Le imprenditrici selezionate potranno partecipare ad un percorso di formazione di sei mesi, tenuto dal Future Food Institute, verranno poi supportate attraverso servizi di tutoraggio e networking. Alla fine del percorso formativo le due idee più interessanti, volte a favorire lo sviluppo e l’innovazione del settore agroalimentare, riceveranno un premio in denaro, di 10mila euro a fondo perduto per la prima classificata e di 5mila per la seconda.

I precedenti

Nella precedente edizione i primi due premi sono andati alle due italiane Diana Zagarella, ingegnera aeronautica che attraverso il progetto “Olivair” puntava a semplificare e migliorare il sistema di raccolta delle olive grazie all’utilizzo di droni che generano una corrente d’aria la quale, emulando il vento, fa cadere dai rami le olive giunte a maturazione, senza l’intervento dei classici mezzi scuotitori.

Il secondo premio è andato a Martina Riolini che, con la sua idea “Zoé Food Evolution”, mirava a coniugare la qualità artigianale della pasta lavorata a mano sul momento con la cucina vegana, in un’ottica sostenibile e attenta all’ambiente.

Termini e modalità di candidatura

Le candidature possono essere presentate fino al 24 maggio 2024 gratuitamente attraverso la piattaforma di F6s registrandosi e seguendo le indicazioni al seguente link https://eitfoodsouth.typeform.com/to/qbLkZsFo

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

Un impulso all’inclusione di adolescenti e ragazzi
Sta per scadere la call per la costituzione di spazi multifunzionali per adolescenti su tutto il territorio nazionale. La dotazione…
Città più intelligenti e sostenibili con il programma X2.0
È aperta fino all’11 dicembre la call per partecipare al programma di accelerazione dedicato alle smart cities e alla sostenibilità…
Ristorazione: nuovo bando da 76 milioni di euro
Le agevolazioni finanzieranno i contratti di apprendistato e l’acquisto di macchinari e beni strumentali nei settori della ristorazione, della pasticceria…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: