Skip to content Skip to footer

Chiude il bando Eit Food per le migliori startup dell’agroalimentare

Termina il 10 aprile la call Fast Track to Market, il programma di accompagnamento delle startup e delle Pmi più promettenti nel settore agrifood.

 

di Diego Pietanza

 

Si conclude fra poche settimane il bando per sostenere la commercializzazione di servizi e prodotti sviluppati da startup innovative nel settore agroalimentare. Il bando Fast Track to Market 2024 nasce nell’ambito delle iniziative europee di Eit Food, la grande community europea nel campo dell’innovazione alimentare che opera per rendere il sistema più affidabile e ha come obiettivi lo sviluppo di un sistema alimentare a zero emissioni, completamente trasparente, equo e resiliente. Con il supporto finanziario dell’Unione europea, Eit Food investe in progetti, organizzazioni e individui che condividono i propri obiettivi per un sistema alimentare più sostenibile e più sano.

Gli intenti di Fast Track to Market

Lo scopo del Fast Track to Market è quello di accelerare le attività commerciali di startup e Pmi mature in modo tale che le tecnologie, i prodotti e i servizi di grande impatto possano raggiungere il mercato in tempi rapidi ed espandere la loro presenza nel settore alimentare. I progetti proposti dovrebbero dunque mirare a ridurre significativamente i tempi di commercializzazione garantendo al tempo stesso il risultato migliore possibile. Le attività ammissibili sono quindi correlate al completamento post-esperimento e al marketing verso i consumatori, incluso lo sviluppo delle vendite, le promozioni, il merchandising, la pubblicità commerciale fino alla creazione dei canali di distribuzione.

Le imprese ammesse alla call

Possono presentare domanda tutte le imprese legalmente costituite da almeno 12 mesi in uno dei Paesi dell’Unione europeo o in quelli aderenti al programma Horizon Europe. Le imprese devono aver sviluppato un prodotto, un servizio o una soluzione tecnologica che si adatti a una delle missioni alimentari di Eit Food ed essere classificate come imprese di piccola dimensione, così come definite nella raccomandazione Ue 2003/361, ossia con un numero di dipendenti compresi tra 3 e 49 e con un fatturato inferiore ai 10 milioni di euro. Il supporto fornito da Eit Food attraverso la sua vasta comunità di innovatori alimentari può accelerare la commerciabilità e il potenziale successo commerciale di queste soluzioni innovative.

Il processo di selezione

Ai candidati verrà richiesta una chiara illustrazione di un progetto che abbia uno sviluppo compreso tra i 6 e i 10 mesi e che sia in grado di accelerare in modo significativo il successo commerciale della propria startup o impresa producendo un impatto immediato sul mercato di riferimento. La call finanzierà quindi startup e Pmi per una “case“ aziendale già esistente con un alto potenziale di sviluppo e che sia quindi in grado di generare rapidamente alte vendite da imprese clienti o direttamente dai consumatori. Le imprese selezionate riceveranno finanziamenti per importi compresi tra i 60mila e i 400mila euro per lo sviluppo del proprio progetto.

Una volta chiusa la call, avverrà la valutazione da parte di un comitato di esperti che durerà fino al 10 maggio, cioè fino all’elaborazione di un panel conclusivo da cui verranno estratti i progetti selezionati. Il 22 maggio ci sarà la comunicazione ufficiale ai partecipanti selezionati, mentre intorno al 10 giugno è previsto l’inizio indicativo dell’attuazione del progetto per un massimo di 10 mesi successivi.

Come partecipare alle selezioni

Per prendere parte al processo di selezione occorre compilare e inviare entro le ore 12:00 del 10 aprile il modulo di richiesta via e-mail a FastTrackCall@eitfood.eu. Nel modulo di domanda verrà chiesto di includere un business plan, una presentazione aziendale, una descrizione della reale disponibilità commerciale del prodotto o della soluzione proposta in tempi rapidi, oltre a un piano di commercializzazione che descrive la capacità commerciale dell’azienda per asset e prodotti attuali e futuri. Sarà inoltre richiesto un report che attesti il bilancio e lo stato di salute dell’azienda e un brief di progetto che delinea le attività per raggiungere i prossimi traguardi di vendita, insieme a un piano di budget che delinea i costi previsti per l’ambito del progetto proposto.

 

Per maggiori informazioni consultare la pagina ufficiale del bando.

 

 

 

 

 

 

 

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni