Skip to content Skip to footer

L’intelligenza artificiale che cresce nel non profit

Il Fondo per la Repubblica Digitale, grazie al sostegno di Google.org, intende supportare progetti di intelligenza artificiale che rispondano ai bisogni di Pmi ed enti del Terzo settore. Chiusura bando il 31 gennaio.

 

di Edmondo Giroud

 

Il bando nasce dalla condivisione di obiettivi tra Impresa Sociale e Google.org e permette a soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro e a enti del Terzo settore di sviluppare soluzioni di intelligenza artificiale destinate a tutte le Pmi, incluse le imprese sociali, con una particolare attenzione alle organizzazioni operanti in contesti svantaggiati del Paese. La call CrescerAi prevede un ammontare di risorse per 2,2 milioni di euro messi a disposizione di Google.org, l’ente filantropico dell’omonima società che ha recentemente lanciato il Social Innovation Fund on Ai, un nuovo fondo che intende sostenere le organizzazioni non profit europee incoraggiando lo sviluppo di soluzioni di intelligenza artificiale e mettendole a disposizione in modalità “open source”.

Gli obiettivi strategici del bando

La gestione del bando, la selezione dei progetti e il relativo monitoraggio sono sotto la responsabilità di Impresa Sociale, l’ente costituito a maggio 2022 e interamente partecipato da Acri, l’Associazione di fondazioni e di casse di risparmio, che è stato individuato come soggetto attuatore del Fondo per la Repubblica Digitale dal ministero per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale, da quello dell’Economia e delle finanze e da Acri stessa.

Grazie all’introduzione di soluzioni di intelligenza artificiale si prevede che i beneficiari dei progetti finanziati possano ottenere vantaggi concreti quali l’abbattimento di tempi e costi di produzione, l’ampliamento dell’offerta di prodotti e servizi, una maggiore resilienza finanziaria e un minore impatto ambientale. L’obiettivo ultimo del bando è individuare progetti “scalabili” capaci di generare un beneficio funzionale alle esigenze del tessuto produttivo delle Pmi e delle imprese sociali italiane, soprattutto in quei contesti emarginati e svantaggiati del Paese quali le aree a basso reddito o caratterizzate da un alto tasso di vulnerabilità sociale e imprenditoriale.

Requisiti minimi e ambiti di intervento

Possono partecipare alla call tutti i soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro che abbiano sede in Italia e che siano costituiti da almeno due anni. Sono considerati eleggibili le organizzazioni non profit, gli enti pubblici, le università, gli istituti e i centri di ricerca, i digital innovation hub, i centri di trasferimento tecnologico e gli acceleratori di impresa. Altri eventuali soggetti partner devono essere enti senza scopo di lucro.

Le proposte progettuali dovranno prevedere soluzioni basate su tecnologie di intelligenza artificiale che abbiano un impatto positivo sull’ecosistema imprenditoriale. I progetti saranno sostenuti dal fondo in tutte le attività necessarie a creare, promuovere e scalare soluzioni innovative e verranno prese in considerazione idee sia in fase concettuale sia in fase avanzata di prototipazione. Sarà quindi possibile prevedere fasi preliminari di ricerca e sviluppo, test e applicazione sperimentale, nonché le fasi successive quali l’implementazione e lo scale-up della soluzione proposta. Non saranno finanziati progetti che prevedono esclusivamente attività di ricerca.

Progetti ammissibili e scadenza

Sono considerate ammissibili le proposte presentate da un massimo di cinque soggetti e che prevedano un contributo di almeno 500 mila euro. La durata complessiva del progetto deve essere compresa tra i 18 e i 24 mesi. Le proposte progettuali che avranno superato la fase di verifica dei requisiti di ammissibilità saranno oggetto di una valutazione più approfondita rispetto a specifici criteri di merito circa i contenuti delle proposte. Verranno quindi selezionati i progetti che proporranno modalità di intervento in grado di sviluppare una soluzione di Ai innovativa e capace di supportare le imprese beneficiarie in modo concreto, misurabile ed efficace. Per ottenere una valutazione complessiva dei miglioramenti e dei cambiamenti prodotti, ogni progetto selezionato sarà sottoposto a un’attività di valutazione di impatto strutturata e capillare che comporterà l’impegno a inviare periodicamente tutti i dati necessari alla valutazione delle attività progettuali.

I soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, come per esempio università, istituti di ricerca e centri di trasferimento tecnologico, potranno partecipare presentando proposte progettuali entro le ore 13:00 del 31 gennaio 2024 attraverso il portale Re@dy.

 

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

Il ruolo “domestico” delle donne nel New Deal 2.0
Sono molte le analogie tra il New Deal rooseveltiano e il “piano di recovery” che modificherà profondamente il mondo del…
La forza del metodo S.U.C.C.E.S
Perché alcuni concetti rimangono impressi nella memoria e altri no? Il marketing ci propone delle risposte attraverso il metodo S.U.C.C.E.S.,…
Il Piano Cinema Campania ha riaperto i battenti
Ammontano a 5 milioni di euro i contributi a sostegno della produzione, la valorizzazione e la fruizione della cultura cinematografica…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: