Skip to content Skip to footer

Varato il Programma Europa Digitale 2024

Nuovi-bandi-Digital-Europe-Programme

Nei giorni scorsi la Commissione Europea ha lanciato un nuovo bando nell’ambito del Programma Europa Digitale (DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07) destinato a potenziare le capacità di sicurezza informatica in tutta l’Unione Europea. Con un budget complessivo di 102 milioni e ottocentomila euro l’iniziativa mira a supportare una serie di azioni mirate a migliorare la resilienza e la cooperazione in materia di Cybersecurity

di Redazione

Le azioni incluse nel bando, che prevedono tra i beneficiari aziende comprese le Pmi, enti pubblici, centri di ricerca e consorzi, mirano a creare un ecosistema avanzato per il rilevamento delle minacce e l’analisi degli incidenti informatici sviluppando le capacità dei Security Operation Centres (SOC) a livello nazionale e transfrontaliero. Inoltre rafforzano l’ecosistema SOC esistente e promuovono l’innovazione nelle tecnologie digitali fondamentali come l’intelligenza artificiale, l’analisi dei big data, la tecnologia quantistica, la blockchain, l’elaborazione ad alte prestazioni e le reti definite dal software. Queste azioni permettono agli attori europei della sicurezza informatica di migliorare le capacità di rilevamento e prevenzione, l’efficienza, la scalabilità e facilitano la condivisione dei dati e la conformità normativa.

Un ulteriore meccanismo integra gli sforzi degli Stati membri e quelli a livello dell’Unione per aumentare il livello di protezione e resilienza alle minacce informatiche, specialmente per grandi impianti e infrastrutture industriali. Infine le azioni sono focalizzate sullo sviluppo delle capacità e il rafforzamento della cooperazione in materia di cybersicurezza a livello tecnico, operativo e strategico.

Il Programma

Le azioni del Programma si declinano in sei misure fondamentali (topic):  creare o migliorare i SOC nazionali (DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-SOC), espandere o lanciare nuove piattaforme SOC transfrontaliere (DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-SOCPLAT), potenziare l’ecosistema SOC ( DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-SOCSYS), sviluppare e diffondere tecnologie chiave avanzate (DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-KEYTECH), migliorare la preparazione e l’assistenza per grandi operazioni industriali (DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-LARGEOPER), sostenere l’attuazione della legislazione UE e delle strategie nazionali in materia di sicurezza informatica (DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-CYBERSEC-02).

SOC nazionaliDIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-SOC

Gli obiettivi di questo topic prevedono la creazione e il rafforzamento dei centri operativi di sicurezza (SOC) nazionali con strumenti avanzati per monitorare e gestire gli eventi di sicurezza informatica, e migliorare la cooperazione con i CSIRT e altri SOC a livello nazionale e implementare la capacità di intelligence sulle minacce e la consapevolezza situazionale supportando la collaborazione tra attori pubblici e privati. I beneficiari ammissibili sono enti designati a livello di Stato membro come SOC nazionali. Il progetto deve essere mono-beneficiario. . Tra le spese ammissibili per appalti per strumenti e attrezzature e l’istituzione e la gestione dei SOC l’acquisto di hardware e software, costi di formazione del personale, spese per il potenziamento delle infrastrutture di sicurezza informatica. La percentuale di finanziamento a fondo perduto è del 50%, per un importo massimo indicativamente tra 1 e 2 milioni di euro per progetto.

Piattaforme SOC transfrontaliereDIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-SOCPLAT

Gli obiettivi previsti sono lo sviluppo e l’adozione di strumenti comuni per la gestione e la condivisione delle informazioni sulla sicurezza informatica tra i SOC e il pooling dei dati sulle minacce informatiche tra diversi stati membri dotate di infrastrutture altamente sicure e strumenti avanzati di analisi dei dati. La misura è dedicata a enti pubblici, autorità nazionali per la sicurezza informatica, collaborazioni tra aziende e PMI in diversi stati membri. Gli eventuali consorzi devono essere composti da beneficiari provenienti da almeno 3 paesi ammissibili in caso di nuovi SOC transfrontalieri. Tra le spese ammissibili l’acquisto di infrastrutture IT, i costi di implementazione delle piattaforme di condivisione delle informazioni, le spese per l’integrazione dei sistemi transfrontalieri. La percentuale di finanziamento a fondo perduto è del 50%, per un importo massimo indicativamente tra 2 e i 3 milioni di euro per progetto.

Rafforzamento dell’ecosistema SOCDIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-SOCSYS

Gli obiettivi e i risultati attesi da questo topic prevedono il miglioramento della collaborazione e l’interoperabilità tra i SOC nazionali e transfrontalieri e maggiori legami tra SOC del settore pubblico e industriale. I beneficiari previsti includono enti pubblici, organizzazioni di settore, aziende (comprese le Pmi). Mentre per i fini del topic, ovvero l’organizzazione di eventi, workshop, consultazioni e lo sviluppo di quadri tecnici per lo scambio di informazioni le spese ammissibili includono costi organizzativi, spese di consulenza, spese per la creazione di reti di cooperazione. La percentuale di finanziamento a fondo perduto è del 100%, per un importo massimo indicativamente fino a 2 milioni di euro per progetto.

Tecnologie avanzate chiave – DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-KEYTECH

Questo topic prevede l’implementazione di tecnologie avanzate per la sicurezza informatica e la gestione delle vulnerabilità. Tra i beneficiari aziende tecnologiche, Pmi, consorzi di ricerca e sviluppo. Per lo sviluppo e l’integrazione di nuovi strumenti, e l’accesso all’infrastruttura EuroHPC per il calcolo ad alte prestazioni, sono previste come spese ammissibili i costi di ricerca e sviluppo, le spese per l’acquisto di attrezzature e software avanzati, i costi di accesso a infrastrutture di calcolo ad alte prestazioni. La percentuale di finanziamento a fondo perduto è del 50% (fino al 75% per le Pmi), per un importo a progetto tra i 3 e i 5 milioni di euro.

Supporto alla preparazione e assistenza reciprocaDIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-LARGEOPER

Questo topic ha come obiettivo il miglioramento della preparazione e la resilienza delle grandi installazioni industriali contro le minacce informatiche supportando la preparazione e i servizi di valutazione delle minacce e dei rischi. Tra i beneficiari le industrie, i fornitori di infrastrutture critiche e i consorzi industriali. Sono ammissibili i costi dei servizi di penetration testing, le spese per la realizzazione di esercitazioni di sicurezza, i costi di consulenza per la valutazione dei rischi. La percentuale di finanziamento a fondo perduto è del 100% per un budget di progetto indicativamente tra i 3 e i 5 milioni di euro.

Supporto per la legislazione dell’UE sulla sicurezza informaticaDIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-07-CYBERSEC-02

Quest’ultimo topic intende supportare l’implementazione della legislazione dell’UE e le strategie nazionali in materia di sicurezza informatica rafforzando le strategie nazionali di sicurezza informatica. I beneficiari previsti sono enti pubblici, autorità nazionali per la sicurezza informatica, aziende (comprese Pmi) coinvolte nella conformità legislativa. Per le attività di formazione e trasferimento di conoscenze, e lo sviluppo di quadri di conformità e strumenti di supporto, sono ammissibili i costi di formazione e workshop, le spese per lo sviluppo di strumenti di conformità, i costi di consulenza legale e tecnica. La percentuale di finanziamento a fondo perduto è del 50% per un budget di progetto indicativamente tra i 2 e i 4 milioni di euro.

Un’opportunità per la sicurezza europea

Il Programma Europa Digitale offre un’importante occasione per migliorare la sicurezza informatica in Europa concentrandosi su una vasta gamma di misure. Dal potenziamento dei SOC alla promozione delle tecnologie avanzate questa iniziativa mira a costruire un ambiente digitale più sicuro e resiliente. Le proposte possono essere presentate dal 4 luglio 2024 fino al 21 gennaio 2025. Un passo importante per proteggere infrastrutture critiche e servizi essenziali e promuovere la cooperazione e l’innovazione in tutta l’UE.

SCOPRI ALTRI ARTICOLI IN EVIDENZA

Nuovi orizzonti

La ricerca alimentare si consolida grazie a Foodity
Con una dotazione di quasi 1 milione di euro, la call accompagnerà in un percorso di crescita le migliori idee…
Ricerca Tagliacarne
Pnrr: solo un’impresa su tre ne beneficerà
La ricerca del Centro studi Tagliacarne mostra un quadro desolante rispetto all'utilizzo delle misure messe in campo dal Pnrr. Nemmeno…
Apre lo sportello per il Fondo innovazione di Ismea
Dal 27 novembre sarà possibile richiedere le agevolazioni del Fondo per l’innovazione finalizzato all’incremento della produttività nei settori dell’agricoltura, della…

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: