Skip to content Skip to footer

Portale informativo dedicato alla cultura dell’agire

Pr fesr 2021/2027. finanziamento a fondo perduto volti a sviluppare progetti negoziali di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologie marittime.

Area geografica:
Friuli-Venezia Giulia
Scadenza:
31 Agosto 2023
Tipo agevolazione:
80% Contributo a fondo perduto
Settore attività:
ATTIVITÀ MANIFATTURIERE, FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA; GAS; VAPORE E ARIA CONDIZIONATA, FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE; ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO, COSTRUZIONI, COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI, TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO, SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE, ATTIVITÀ PROFESSIONALI; SCIENTIFICHE E TECNICHE
Beneficiari:
Micro Impresa, Media Impresa, Grande Impresa, Piccola Impresa
Dotazione finanziaria:
399.996.600 €
L’obiettivo del bando è quello di incoraggiare lo sviluppo di progetti negoziali di ricerca, sviluppo e innovazione di processo e dell’organizzazione, realizzati in modalità collaborativa tra imprese regionali e sistema della ricerca e innovazione, per contribuire alla realizzazione di prodotti, processi o servizi innovativi da introdurre sul mercato nell’ambito delle tre traiettorie di sviluppo rientranti nell’area di specializzazione delle Tecnologie Marittime della Strategia per la specializzazione intelligente della Regione Friuli Venezia Giulia .

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei contributi:

a) le imprese del territorio regionale (microimprese, piccole, medie e grandi imprese);

b) le università insediate in regione;

c) gli organismi di ricerca pubblici, di diritto pubblico e privati insediati in regione;

d) gli enti gestori dei parchi scientifici e tecnologici regionali e gli enti gestori dei distretti regionali.

 

I progetti devono essere realizzati nell’ambito di una stretta e fattiva collaborazione tra i soggetti appena indicati alle seguenti condizioni:

a) il progetto deve prevedere la presenza di almeno 3 (tre) imprese indipendenti (di cui almeno 2 (due) PMI) e 1 (una) università o 1 (uno) organismo di ricerca in qualità di beneficiario o in virtù di un contratto di ricerca di valore non inferiore al 15% del costo del progetto;

b) i beneficiari non devono sostenere singolarmente oltre il 70% e meno del 10% del costo complessivo del progetto.

 

Sono ammesse a contributo le imprese che svolgono attività rientranti nei seguenti settori della classificazione delle attività economiche ISTAT ATECO, come risultante dal codice ATECO registrato nella visura camerale, anche relativo all’attività secondaria:

a) sezione C attività manifatturiere;

b) sezione D: fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;

c) sezione E: fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;

d) sezione F: costruzioni;

e) sezione G: commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli;

f) sezione H: trasporto e magazzinaggio;

g) sezione J: servizi di informazione e comunicazione;

h) sezione M: attività professionali, scientifiche e tecniche.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono finanziabili progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale e/o di innovazioni di processo e/o di innovazione dell’organizzazione coerenti con la S4, rivolti specificatamente all’area di specializzazione “Tecnologie Marittime” ed attinenti alle traiettorie di sviluppo indicate di seguito:

1. GREEN MOBILITY: tecnologie, sistemi e soluzioni per la produzione e l’esercizio di mezzi marittimi e per i porti commerciali e turistici

2. SMART MOBILITY: tecnologie, sistemi e soluzioni intelligenti per navi, cantieri, porti e le loro connessioni terrestri

3. SEA MADE IN FVG: tecnologie, sistemi e soluzioni per la competitività e la resilienza del territorio.

Sono ammissibili le spese rientranti nelle seguenti voci:

a) personale

b) missioni

c) strumenti e attrezzature

d) servizi di consulenza qualificata

e) prestazioni e servizi

f) beni immateriali

g) realizzazione prototipi

h) materiali di consumo

i) spese generali

Entità e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria del bando è pari a € 3.999.966,00.

Il costo ammissibile del progetto presentato a valere sul bando non deve essere inferiore a € 1.000.000 (unmilione), a pena di inammissibilità della domanda di contributo.

L’aiuto massimo concedibile per ciascun progetto è pari a € 2.000.000 (duemilioni).

La partecipazione al bando da parte di ciascuna impresa e di ciascun ente gestore dei parchi scientifici e tecnologici regionali e dei distretti regionali è consentita per un massimo di spesa ammessa di € 700.000 (settecentomila) per le microimprese, € 1.400.000 (unmilionequattrocentomila) per le piccole imprese, € 2.000.000 (duemilioni) per le medie imprese ed € 3.000.000 (tremilioni) per le grandi imprese. Qualora un’impresa richiedente superi tale limite, vengono considerati ammissibili i primi progetti validamente presentati in ordine cronologico.

L’intensità di aiuto applicabile alle spese ammissibili è la seguente:

Dimensione delsoggetto giuridicoRicercaSviluppoInnovazione

Micro e piccola impresa che realizza il progetto in collaborazione effettiva con altre imprese70%45%50%
Media impresa che realizza il progetto in collaborazione effettiva con altre imprese60%35%50%
Grande impresa che realizza il progetto in collaborazione effettiva con altre imprese50%25%15%
Università o organismo di ricerca (beneficiario)80%80%80%

 

Se sei interessato ad approfondire la misura, non esitare a contattarci per ricevere una consulenza qualificata.

SEF Consulting

Potrebbe interessarti anche...

Mini pia turismo

Possono presentare domanda di agevolazioni di cui al presente Avviso: le imprese di grande, media, piccola e micro dimensione come...

Bando crowdfunding per sostenere progetti presentati dagli enti del terzo settore

Il presente bando è riservato ai soggetti del terzo settore con sede nel territorio di competenza della Fondazione, ivi compresi:...

Prevenzione ed il ripristino del potenziale produttivo agricolo

La spesa minima ammissibile per operazione è di euro 10.000,00.La spesa massima ammissibile per operazione è di euro 200.000,00.

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: