Skip to content Skip to footer

Portale informativo dedicato alla cultura dell’agire

Produzioni vegetali campagna assicurativa 2023 intervento srf01

Area geografica:
Nazionale
Scadenza:
31 Dicembre 2024
Tipo agevolazione:
40% Contributo a fondo perduto
Settore attività:
AGRICOLTURA; SILVICOLTURA E PESCA
Beneficiari:
Micro Impresa, Media Impresa, Grande Impresa, Piccola Impresa
Dotazione finanziaria:
295.278.000 €
Fornire sostegno alle imprese agricole, nonché favorire un approccio integrato alla gestione del rischio, attraverso il sostegno sui premi delle polizze assicurative, per la tutela delle produzioni agricole e zootecniche, contro i rischi meteoclimatici, sanitari, fitosanitari e da infestazioni parassitarie.

Possono usufruire dell'agevolazione esclusivamente gli agricoltori che siano:
a) imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del Codice Civile, iscritti nel registro delle imprese o nell’anagrafe delle imprese agricole istituita dalla Provincia autonoma di Bolzano;
b) agricoltori attivi;
c) titolari di Fascicolo aziendale, in cui in particolare deve essere dettagliato il Piano di coltivazione, che va mantenuto costantemente aggiornato nel corso del tempo e, che, individui le superfici utilizzate, per ottenere il prodotto oggetto dell’assicurazione, nonché i relativi titoli di conduzione validi per l’intera durata dell’operazione per la quale si richiede il contributo.

Le operazioni ammissibili a sostegno, per la campagna assicurativa 2023, sono esclusivamente quelle relative alla stipula di una polizza agevolata del raccolto e delle piante basata sul PAI.
La sottoscrizione delle polizze agevolate è volontaria e può avvenire in forma collettiva, tra Compagnie di assicurazione e Organismi collettivi di difesa nonché cooperative agricole e loro consorzi, o altri soggetti giuridici riconosciuti ai sensi del D.Lgs. n. 102/2004, o individuale.
Le polizze collettive sono stipulate per conto degli agricoltori associati.
Gli agricoltori, che aderiscono ad una polizza collettiva possono sottoscrivere uno o più certificati assicurativi a copertura dei rischi sulle proprie produzioni e devono essere i destinatari degli eventuali risarcimenti. 
La polizza deve trovare corrispondenza con il PAI presentato dall’agricoltore nell’ambito del SGR.
Le polizze devono coprire, esclusivamente, i rischi classificati nell’allegato 1dell'Avviso, come avversità atmosferiche assimilabili alle calamità naturali, fitopatie e infestazioni parassitarie.
Per ogni PAI è consentita la stipula di una sola polizza.
Le produzioni e le tipologie colturali assicurabili sono ricomprese nell’allegato 3 dell'Avviso.

Sono ammissibili le polizze, che prevedono il risarcimento, in caso di perdite superiori al 20% del valore della produzione media annua dell’agricoltore, ovvero, al valore assicurato in tutti i casi, in cui, il valore assicurato risulta inferiore al valore della produzione media annua. 
Se tale valore risulta inferiore all’80% rispetto al valore della produzione media annua, ovvero al valore assicurato in tutti i casi, in cui, tale valore risulta inferiore al valore della produzione media annua, la Compagnia procede al calcolo dell’indennizzo, che potrà avere un valore massimo pari al valore della mancata produzione.
La quantificazione del danno dovrà essere valutata con riferimento al momento della raccolta, tenendo conto anche della eventuale compromissione della qualità.
Le polizze agevolate devono prevedere che, il rimborso dei danni, non compensi più del costo totale di sostituzione delle perdite causate dai sinistri assicurati.
La misura del contributo pubblico è pari al 40% della spesa ammessa.

Il termine ultimo per la presentazione dei PAI e per l’informatizzazione delle corrispondenti polizze è fissato al 31 ottobre 2024.
Le domande di sostegno devono essere presentate entro e non oltre il 31 dicembre 2024.

 

Se sei interessato ad approfondire la misura, non esitare a contattarci per ricevere una consulenza qualificata.

SEF Consulting

Potrebbe interessarti anche...

Contributi del fondo europeo di sviluppo regionale (fesr) 20212027 per l'innovazione dei processi produttivi delle pmi

I progetti proposti devono consistere: ▪ nella trasformazione di un processo produttivo esistente e/o ▪ nell’introduzione di un nuovo processo...

Bando voucher internazionalizzazione – anno 2024

Possono presentare domanda di Voucher le imprese in possesso dei seguenti requisiti: siano Micro o Piccole o Medie imprese come...

Evado a lavorare

La Fondazione, ritenendo il lavoro componente fondamentale del processo rieducativo, sosterrà progetti sperimentali a carattere multidimensionale e sistemico finalizzate a...

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: