Skip to content Skip to footer

Portale informativo dedicato alla cultura dell’agire

Bando daphne 2024 per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere e della violenza sui minori

Area geografica:
Europeo
Scadenza:
29 Maggio 2024
Tipo agevolazione:
90% Contributo a fondo perduto
Settore attività:
Tutti
Beneficiari:
Micro Impresa, Media Impresa, Piccola Impresa, Non Classificato
Dotazione finanziaria:
24.800.000 €
Prevenire e combattere a tutti i livelli ogni forma di violenza di genere contro le donne e le ragazze e la violenza domestica, anche promuovendo gli standard stabiliti nella Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza verso le donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul); Prevenire e combattere tutte le forme di violenza contro i bambini, i giovani, così come la violenza contro altri gruppi a rischio, come le persone LGBTIQ e le persone con disabilità; Sostenere e proteggere tutte le vittime dirette e indirette di tale violenza, come nella violenza esercitata all’interno della famiglia o nelle relazioni intime, compresi i bambini resi orfani da crimini domestici garantendo alle vittime lo stesso livello di protezione in tutta l’Unione.

DESTINATARI

Professionisti dei servizi sociali, operatori sanitari e insegnanti, persone che lavorano con bambini e giovani, rappresentanti delle forze dell’ordine, personale dei centri di accoglienza o in strutture di assistenza alternative, professionisti del settore giudiziario, operatori di linee telefoniche e di assistenza online, psicologi e terapisti che lavorano con bambini, famiglie, bambini, giovani e donne, persone con disabilità, LGBTQI.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Il contributo UE può coprire fino al 90% dei costi totali ammissibili del progetto.

Per la priorità 1: la sovvenzione dell’UE richiesta non può essere inferiore a 1.000.000 o superiore a 2.500.000 euro;

Per le priorità 2, 3 e 4: la sovvenzione dell’UE richiesta non può essere inferiore a 100.000 o superiore a 1.000.000 euro.

Dopo la firma della sovvenzione, il beneficiario riceverà di norma un prefinanziamento corrispondente all'80% dell'importo massimo della sovvenzione (in via eccezionale può essere nullo o inferiore).

Pagamento del saldo: alla fine del progetto.
 

Le priorità di questa call sono le seguenti:

1. Azioni transnazionali su larga scala e a lungo termine per affrontare la violenza di genere:

Questa priorità è orientata a supportare lo sviluppo di azioni integrate su larga scala per combattere la violenza di genere e realizzare cambiamenti a lungo termine, strutturali e con un'ampia copertura geografica – in linea con la Strategia sull’Uguaglianza di Genere.

Ogni proposta presentata dovrà concentrarsi su una delle seguenti aree di intervento:

  • Violenza domestica
  • Pratiche dannose (contrasto alla mutilazione genitale femminile, imposizione dell’aborto o della sterilizzazione, matrimonio di minori, ecc.)
  • Violenza di genere online
  • Violenza e molestie nel mondo del lavoro
  • Stereotipi di genere

I progetti devono essere transnazionali.

2. Azioni mirate per la protezione e il sostegno delle vittime e delle sopravvissute alla violenza di genere:

Questa priorità si concentra sulla protezione e il supporto di sopravvissute di violenza di genere, inclusi i minori. Quindi:

  • Protezione e supporto per persone a rischio di violenza, incluso il contrasto al fenomeno delle poche denunce;
  • Supporto a sopravvissute ad atti di violenza sessuale;
  • Promozione della cooperazione multidisciplinare tra professionisti;
  • Supporto attraverso linee telefoniche nazionali dedicate alle sopravvissute di violenza.

I progetti possono essere nazionali e transnazionali. I progetti transnazionali sono particolarmente incoraggiati.

3. Azioni tese alla prevenzione della violenza di genere, nella sfera domestica, nelle relazioni di intimità e online, anche attraverso azioni mirate con gli autori di reati:

Sotto questa priorità si intende prevenire la violenza di genere grazie a:

  • Lo sviluppo di strumenti per la prevenzione della violenza domestica che aiutino a riconoscere ed affrontare i casi di violenza, inclusi quelli meno visibili (per esempio la violenza psicologica);
  • Lo sviluppo di misure di prevenzione della violenza nelle relazioni d’intimità che promuovano relazioni fondate sull’uguaglianza, che contrastino gli stereotipi e forniscano strumenti per risolvere i conflitti pacifici;
  • Misure di prevenzione della violenza di genere nell’ambiente digitale;
  • Programmi di prevenzione dedicati agli autori di violenza.

I progetti possono essere nazionali e transnazionali. I progetti transnazionali sono particolarmente incoraggiati.

4. Azioni per far funzionare nella pratica i sistemi integrati di protezione dei minori:

Tenendo conto del quadro generale sui sistemi integrati di protezione dell'infanzia, questa priorità aiuterà a prevenire e combattere due forme specifiche di violenza contro i minori:

  • le molestie e la violenza sessuale, con un'attenzione specifica alla violenza che si verifica nel contesto educativo formale e informale, nelle attività ricreative, culturali, sportive o in qualsiasi altra attività comunitaria o ricreativa, dove i minori potrebbero trovarsi in situazioni specifiche di vulnerabilità;
  • il bullismo online e offline, in particolare a scuola o nelle attività ricreative, e che colpisce minori con vulnerabilità specifiche (ad esempio i minori con disabilità, comprese le disabilità mentali, i minori rom, i minori con un background migratorio, o legati alla loro religione, genere o orientamento sessuale).

I progetti possono essere nazionali e transnazionali. I progetti transnazionali sono particolarmente incoraggiati.

 

Se sei interessato ad approfondire la misura, non esitare a contattarci per ricevere una consulenza qualificata.

SEF Consulting

Potrebbe interessarti anche...

Ocm vino promozione sui mercati dei paesi terzi anno 2024/2025

Possono presentare domanda, i seguenti soggetti proponenti (beneficiari): le organizzazioni professionali, purché abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti...

Progetti r&s nel settore aerospaziale

Non sono ammessi al finanziamento progetti comportanti costi e spese, riconosciuti ammissibili, inferiori a 5 milioni di euro se presentati...

Aiuti alle imprese agricole che coltivano grano duro campagna 2024

L’aiuto è richiedibile dalle imprese agricole che abbiano già sottoscritto, direttamente o attraverso cooperative, consorzi e Organizzazioni di Produttori riconosciute...

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: