Skip to content Skip to footer

Portale informativo dedicato alla cultura dell’agire

Basilicata ammodernamento dei frantoi oleari

Area geografica:
Basilicata
Scadenza:
08 Gennaio 2024
Tipo agevolazione:
65% Contributo a fondo perduto
Settore attività:
AGRICOLTURA; SILVICOLTURA E PESCA, ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
Beneficiari:
Micro Impresa, Media Impresa, Grande Impresa, Piccola Impresa
Dotazione finanziaria:
232.892.397 €
La sottomisura "Ammodernamento dei frantoi oleari" ha l'obiettivo di potenziare la sostenibilità del processo produttivo, riducendo la produzione di rifiuti, promuovendo il loro riutilizzo a scopo energetico e contribuendo positivamente sia all'ambiente che al clima.

I beneficiari del presente aiuto sono le Grandi e le Piccole Medie Imprese, agricole e agroindustriali, ivi incluse loro associazioni e cooperative nonchè i titolari di frantoi oleari, che effettuano estrazione di olio extravergine di oliva.
Per essere idonei a ricevere l'agevolazionei beneficiari sopra menzionati devono soddisfare le seguenti condizioni:

  • essere iscritto nel Portale dell’olio di oliva del Sistema informativo Agricolo Nazionale (SIAN);
  • aver compilato il registro telematico di carico/scarico olio nella campagna precedente alla data di presentazione della domanda;
  • essere iscritto alla competente CCIAA ed essere titolare di Partita IVA;
  • avere Fascicolo Aziendale confermato e aggiornato;
  • possedere l’Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.) ovvero le specifiche autorizzazioni ambientali richieste per lo svolgimento delle attività aziendali;
  • dimostrare di essere proprietario o di avere titolo a disporre degli immobili ove intende realizzare gli investimenti, almeno per i 5 anni successivi al completamento dell’investimento;
  • essere nelle condizioni di “assenza di reati gravi in danno dello Stato e dell’Unione Europea” e avere una posizione previdenziale regolare;
  • essere agricoltore attività attivo ai sensi dell’articolo 4 del regolamento (UE) n. 2115/2022 come declinato nel PSN PAC 2023/2027 nel caso di imprese agricole;
  • rispettare nell'esercizio dellle proprie attività i vincoli legati al principio DNSH ai sensi dell’articolo 17 del regolamento (UE) 2020/852 e del tagging climatico-ambientale almeno pari al 40% dell’investimento proposto.

Inoltre, relativamente ai frantoi, ogni progetto dovrà garantire un contributo al clima e all’ambiente consistente nel sostegno ai processi di produzione rispettosi dell’ambiente e all’efficienza delle risorse. Gli interventi per essere considerati ammissibili devono essere effettuati nel territorio della Basilicata.

L'agevolazione è rappresentata da un contributo a fondo perduto la cui aliquota applicabile è pari al 65% delle spese ammisiibile al progetto e che si eleva all’80% per i giovani agricoltori. Ogni progetto potrà avere un valore minimo pari a € 25.000,00; il contributo massimo concedibile per ciascun progetto è pari a € 100.000,00.

Se sei interessato ad approfondire la misura, non esitare a contattarci per ricevere una consulenza qualificata.

SEF Consulting

Potrebbe interessarti anche...

Mini pia turismo

Possono presentare domanda di agevolazioni di cui al presente Avviso: le imprese di grande, media, piccola e micro dimensione come...

Bando crowdfunding per sostenere progetti presentati dagli enti del terzo settore

Il presente bando è riservato ai soggetti del terzo settore con sede nel territorio di competenza della Fondazione, ivi compresi:...

Prevenzione ed il ripristino del potenziale produttivo agricolo

La spesa minima ammissibile per operazione è di euro 10.000,00.La spesa massima ammissibile per operazione è di euro 200.000,00.

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: