Skip to content Skip to footer

Portale informativo dedicato alla cultura dell’agire

Programma di apprendimento reciproco e sostegno per programmi di innovazione nazionali e regionali

Area geografica:
Scadenza:
19 Settembre 2024
Tipo agevolazione:
100% Contributo a fondo perduto
Settore attività:
Tutti
Beneficiari:
Tutti
Dotazione finanziaria:
3.500.000 €
Si prevede che i risultati dei progetti contribuiscano ad almeno quattro (4) dei seguenti risultati attesi:Ridotta frammentazione degli ecosistemi dell’innovazione e dei programmi nazionali/regionali di sostegno alle start-up;Una maggiore cooperazione, apprendimento e scambio di conoscenze tra l’innovazione nazionale e regionale supporta le autorità e le agenzie pubbliche al fine di garantire che i loro programmi di finanziamento dell’innovazione rispondano ai requisiti della certificazione plug-in per la fase 2 dell’acceleratore del Consiglio europeo per l’innovazione (EIC) ;Miglioramento della continuità e/o istituzione di nuovi programmi nazionali e regionali di finanziamento dell'innovazione i cui criteri siano idonei a superare la certificazione per lo schema Plug-in;L’uso, i requisiti e l’accesso allo schema Plug-in sono ben comunicati alle parti interessate dell’ecosistema dell’innovazione, in particolare alle start-up e alle piccole e medie imprese (PMI);Un approccio più omogeneo, paritario e allineato nella valutazione dei progetti nell’ambito dei regimi di sostegno nazionali e regionali;Rafforzamento della cooperazione tra le autorità e le agenzie pubbliche nazionali e regionali, le PMI e le start-up, in particolare tra i "leader"/innovatori "forti" dell'innovazione e i paesi innovatori "moderati"/"emergenti" ;Pipeline stabile di progetti di alta qualità verso la fase 2 dell'acceleratore EIC.

Gruppo/i target: agenzie per l'innovazione nazionali o regionali o organizzazioni simili, autorità nazionali e regionali responsabili della gestione dei programmi di innovazione, punti di contatto Plug-in del CEI.

Le start-up e le PMI sono la principale fonte di innovazione nell’Unione Europea (UE) e nel mondo. Tuttavia, la frammentazione degli ecosistemi dell’innovazione e la mancanza di connessione tra le agenzie pubbliche nazionali e regionali e i programmi di sostegno all’innovazione sembrano essere uno dei principali ostacoli nel garantire un sostegno sufficiente alle start-up e alle imprese in espansione più promettenti nell’UE.

Basandosi sui risultati di diverse azioni INNOSUP sull'apprendimento tra pari delle agenzie di innovazione , nonché dell'azione pilota di Orizzonte 2020 nell'ambito del programma di lavoro pilota CEI potenziato "Apprendimento reciproco e strumenti e risorse comuni per programmi nazionali/regionali a sostegno di progetti di innovazione di start-up e PMI", questa azione mira a riunire le autorità e le agenzie pubbliche per l'innovazione per aumentare il dialogo e il networking verso la progettazione e l'attuazione di programmi di finanziamento dell'innovazione regionali e nazionali in linea con i requisiti della certificazione Plug-in per la fase 2 dell'acceleratore EIC. In linea con le precedenti attività a sostegno dell'apprendimento tra pari delle agenzie per l'innovazione, nel contesto di questa azione è fortemente incoraggiato l' uso della metodologia "Twinning+".Il progetto fornirà un documento sulle opzioni di progettazione che riassume i principali risultati al fine di guidare qualsiasi agenzia di innovazione nel tradurre e implementare concretamente le buone pratiche identificate.

Lo schema pilota di plug-in è una novità nell’ambito di Orizzonte Europa ed è un processo specifico applicabile solo all’acceleratore EIC. Si applica alle proposte che derivano da programmi nazionali o regionali esistenti e le sue modalità specifiche sono delineate nel programma di lavoro CEI 2022, allegato 5.

Nell'ambito dello schema "Plug-in", i candidati non si candidano direttamente ai bandi dell'acceleratore EIC Viene invece effettuata una revisione del progetto per valutare il potenziale di innovazione o di implementazione sul mercato di un progetto esistente a livello nazionale o regionale per decidere se il progetto è idoneo a ricevere il sostegno nell’ambito dell’acceleratore EIC.

I primi risultati pilota di una mappatura dei programmi nazionali e regionali effettuata dalla Commissione europea in stretta collaborazione con gli Stati membri hanno dimostrato che, sebbene 31 dei 52 programmi presentati fossero certificati, diversi programmi non hanno superato la certificazione e alcuni Stati membri non hanno presentato alcuna programma alla revisione. Questa azione mira ad assistere gli Stati membri e i paesi associati a migliorare o creare programmi di finanziamento nazionali e regionali che potrebbero qualificarsi per la certificazione nell’ambito dello schema plug-in dell’acceleratore EIC. Sono particolarmente incoraggiate le candidature provenienti da agenzie regionali e nazionali di paesi e regioni innovatori “moderati” ed “emergenti”.

Si prevede che le proposte includano attività specifiche che consentiranno ai candidati di:

  • Migliorare la qualità del sostegno fornito a livello nazionale e regionale alle start-up e alle PMI innovative più promettenti;
  • Migliorare o istituire programmi di finanziamento nazionali e regionali che potrebbero qualificarsi per la certificazione nell’ambito dello schema Plug-in dell’Acceleratore EIC;
  • Condividere le migliori pratiche in termini di progettazione, funzionamento, funzionamento e monitoraggio di tali programmi;
  • Ampliare l'accesso alle informazioni e comunicare ai richiedenti (start-up e PMI) le opportunità di accesso ai programmi di finanziamento nazionali e regionali e avere la possibilità di essere selezionati nell'ambito dello schema Plug-in per candidarsi alla fase 2 dell'Acceleratore EIC.
Se sei interessato ad approfondire la misura, non esitare a contattarci per ricevere una consulenza qualificata.

SEF Consulting

Potrebbe interessarti anche...

Ocm vino promozione sui mercati dei paesi terzi anno 2024/2025

Possono presentare domanda, i seguenti soggetti proponenti (beneficiari): le organizzazioni professionali, purché abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti...

Progetti r&s nel settore aerospaziale

Non sono ammessi al finanziamento progetti comportanti costi e spese, riconosciuti ammissibili, inferiori a 5 milioni di euro se presentati...

Aiuti alle imprese agricole che coltivano grano duro campagna 2024

L’aiuto è richiedibile dalle imprese agricole che abbiano già sottoscritto, direttamente o attraverso cooperative, consorzi e Organizzazioni di Produttori riconosciute...

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

“La nostra mission consiste nel dotare i lettori di un magazine in grado di decifrare il vasto mondo della gestione d’impresa grazie a contenuti d’eccezione e alla collaborazione con enti pubblici e privati.”

Resta aggiornato. Iscriviti alla Newsletter Acta.

Versione digitale della testata cartacea Acta Non Verba, registrata presso il Tribunale di Napoli n. 2815/2020 del 23/6/2020.
Direttore responsabile: Mariano Iadanza – Direttore editoriale: Errico Formichella – Sede legale: Viale Antonio Gramsci 13 – 80100 Napoli
Per comunicazioni e contatti scrivere a: redazione@actanonverba.it

ActaNonVerba ©2024 – Tutti i diritti riservati – Developed by Indigo Industries

ActaNonVerba ©2024
Tutti i diritti riservati
Developed by Indigo Industries

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Whoops, you're not connected to Mailchimp. You need to enter a valid Mailchimp API key.

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni

Completa il captcha

Risolvi questo smplice problema: