Skip to content Skip to footer

Portale informativo dedicato alla cultura dell’agire

Interventi per la nascita lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative

Il Fondo per piccole e medie imprese creative è stato istituito dall’articolo 1, commi 109 e ss., della legge 30 dicembre 2020, n. 178 al fine di promuovere la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese operanti nel settore creativo, attraverso la concessione di contributi, l’agevolazione nell’accesso al credito e la promozione di strumenti innovativi di finanziamento, nonché altre iniziative per lo sviluppo del settore.

“Settore creativo”: il settore che comprende le attività dirette allo sviluppo, alla creazione, alla produzione, alla diffusione e alla conservazione dei beni e servizi che costituiscono espressioni culturali, artistiche o altre espressioni creative e, in particolare, quelle relative all’architettura, agli archivi, alle biblioteche, ai musei, all’artigianato artistico, all’audiovisivo, compresi il cinema, la televisione e i contenuti multimediali, al software , ai videogiochi, al patrimonio culturale materiale e immateriale, al design , ai festival, alla musica, alla letteratura, alle arti dello spettacolo, all’editoria, alla radio, alle arti visive, alla comunicazione e alla pubblicità.
“Impresa creativa”: l’impresa operante nel settore creativo la cui attività, come risultante dal registro delle imprese, è individuata da uno dei codici ATECO elencati all’allegato 1.
Possono beneficiare delle agevolazioni:
le imprese creative;
le imprese non costituenti imprese creative operanti in qualunque settore, fatte salve le limitazioni previste dalla disciplina europea in materia di aiuti di Stato applicabile, partecipanti a progetti integrati con imprese creative e che rispettino i seguenti ulteriori requisiti:
essere di micro, piccola e media dimensione, secondo la classificazione contenuta nell’allegato I al regolamento GBER;
essere regolarmente costituite ed essere iscritte nel registro delle imprese;
svolgere almeno una delle attività economiche di cui all’allegato n. 1 risultante dal registro delle imprese;
essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria, non sottoposte a procedure concorsuali;
non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;
aver restituito somme dovute a seguito di provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero;
non incorrere nelle cause di esclusione previste dalla normativa di riferimento.
Possono richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendono costituire una impresa creativa, purché esse, entro sessanta giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni inviata dal soggetto gestore facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa e il possesso dei requisiti richiesti.

Misura in pillole:
Scadenza:
25 Gennaio 2022
Area geografica:
Settore attività:
AttivitÀ manifatturiere, servizi di informazione e comunicazione, attivitÀ professionali, scientifiche e tecniche, attivitÀ artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento, altre attivitÀ di servizi
Beneficiari:
Micro Impresa, Media Impresa, Piccola Impresa
Dotazione finanziaria:
40.000.000 €
Tipo agevolazione:
40% Mutuo agevolato

Potrebbe interessarti anche...

Sign Up to Our Newsletter

Be the first to know the latest updates

Iscriviti per ricevere maggiori informazioni